fbpx

Tipologia: Perenni

Gaura Lindheimeri

È una erbacea perenne dai fiori bianchi, rosati e fucsia, simili alle orchidee e per questo chiamata “fior d’orchidea”.
Perfetta per chi ama giardini e aiuole appariscenti che richiedono poche cure.
Ideale sistemata in gruppi, crea piacevoli macchie di colore scompigliate dal vento o anche in vaso, alla base di piante più grandi.
Fiorisce da aprile all’autunno inoltrato e ben sopporta periodi di siccità.

Echinacea

Conosciuta a tutti per le proprietà officinali, l’echinacea è una pianta erbacea perenne, molto rustica ed ornamentale, che fiorisce da giugno ad agosto e va in riposo vegetativo in inverno.
Resistente al sole e alle intemperie, non ha bisogno di molte cure, i suoi fiori anche recisi restano belli a lungo.
Le sue foglie, i fiori e le radici trovano largo impiego in erboristeria per gli oli essenziali che contengono.Il grosso interesse per le proprietà dell’echinacea deriva dalla sua capacità di rinforzare il sistema immunitario specifico:

L’ Echinacea è una pianta che migliora la resistenza dell’organismo agli attacchi esterni, stimolando il sistema immunitario.
Si usa a titolo preventivo o curativo per rafforzare le difese naturali contro i malesseri di stagione tipo il raffreddore, l’influenza, la tosse e le allergie stagionali.

Agapanto

Agape/amore Anthus/fiore, letteralmente fiore simbolo dell’amore, noto anche come giglio africano.
(in Sud-Africa collane con le sue radici vengono donate alle giovani spose il giorno del matrimonio, per propiziare fertilità)
Questa pianta ampia e vigorosa, produce splendide, eleganti e appariscenti fioriture, dalla primavera inoltrata fino all’autunno.
Fiori azzurri come il cielo, più rari i bianchi e i bianchi con sfumature rosa, sembrano ombrelli semicircolari che “esplodono”e riempiono quello spazio verticale dei giardini che non sempre è sfruttato, rendendo l’effetto assolutamente wow.
Coltivata nelle ville storiche del Sud d’Italia, all’interno di grossi vasi di terracotta o come bordura di piccoli o grandi percorsi, sempre in vaso è ideale per terrazzi e balconi esposti al sole e non richiede particolari cure.

Pennisetum Purple Baron

I pennisetum sono graminacee perenni coltivate a scopo ornamentale nei parchi pubblici, nelle aiuole dei giardini, facili da coltivare anche in vaso per abbellire terrazzi e balconi, molto adattabili, richiedono poche cure, quindi sono perfette per chi ha poco tempo e cerca soluzioni a bassa manutenzione
Questa insolita varietà si fa notare per il colore viola del fiore, una spiga fluffosa che raggiunge la massima intensità quando è a piena maturazione.
La fioritura è vigorosa da luglio a settembre.
Molto usate per bordi misti e per abbellire composizioni floreali con un tocco di “drama”

Aristolochia

’aristolochia non è pianta comune ma ha fiori straordinari, capaci di arrivare ai 100 cm di diametro. Porpora, marrone, verde chiaro, i suoi fiori attirano le mosche che vengono “sequestrate” all’interno della corolla per favorire l’impollinazione.
È conosciuta anche come strallogi, erba astrologa, erba astragola, ed è nota anche per il largo utilizzo in medicina non tradizionale, ma essendo tossica e velenosa, l’uso domestico e in fitoterapia è stato abbandonato.
È conosciuta anche come strallogi, erba astrologa, erba astragola.

Ibiscus

L’ibiscus è un arbusto che vanta oltre 300 specie, accomunate da fiori di tantissimi colori: rosa, rosso, blu, giallo, bianco. Ad alberello o a pianta arreda giardini e spazi verdi in città. Non è un sempreverde, la particolarità delle foglie caduche ne fa una pianta che sottolinea il passare delle stagioni.

Una curiosità? Con i fiori essicati di ibisco lasciati in infusione, (hibiscus sabdariffa) si prepara il karkadè una bevanda da gustare calda o fredda

Oleandro

Lo vediamo esplodere in tutta la sua bellezza nei giardini, nei parchi, negli spartitraffico in città ed è subito estate. Il suo aspetto antico ed esuberante lo rende il re dei ricordi della stagione del solleone.

E’ l’Oleandro,  pianta arbustiva sempreverde versatile e molto bella, è famoso per le sue abbondanti fioriture, dall’inizio di maggio fino alla fine di ottobre. È veramente poco capriccioso, si adatta a crescere e fiorire praticamente in ogni condizione.

Spesso l’oleandro viene scelto per creare barriere verdi in prossimità di strade ad alta densità di traffico, un’ottima idea per limitare l’inquinamento da polveri e, in misura minore, l’inquinamento acustico.

  • 1
  • 2

Bulzaga F.lli S.n.c. Via Firenze 479, Faenza. P.iva 01287680399. Telefono +39 0546 43365.